logo della Repubblica italiana
00002/2023

Disciplinare affidamento LABS Lotto 6

Disciplinare per l’affidamento della fornitura di MONITOR/WEBCAM + ACCESSORI + 20 bilance digitali professionali per ammodernamento

Descrizione

OGGETTO: Disciplinare per l’affidamento della fornitura di MONITOR/WEBCAM + ACCESSORI + 20 bilance digitali professionali per ammodernamento laboratori di cucina per classi del biennio – LABORATORIO INDIRIZZO CUCINA, ai sensi dell’art. 50, comma 1, lettera b) del D.lgs. 36/2023, mediante trattativa diretta sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), per la realizzazione del progetto dal titolo “#Buonarroti4.0”

Piano Nazionale di ripresa e resilienza Missione 4 – Istruzione e ricerca – Componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle università – Investimento 3.2 “Scuola 4.0. Scuole innovative, cablaggio, nuovi ambienti di apprendimento e laboratori”, finanziato dall’Unione europea – Next Generation EU – “Azione 2 – Next Generation Labs Laboratori per le professioni digitali del futuro”

Titolo del Progetto: “#Buonarroti4.0”
Progetto M4C1I3.2-2022-962-P-21078 “ ” Codice C.U.P H14D22004840006

SMART CIG: Z3F3CA29DF lotto 6

1. Premessa

Con la presente lettera d’invito si richiede la Vs. migliore offerta relativa all’affidamento della fornitura di MONITOR/WEBCAM + ACCESSORI + 20 bilance digitali professionali per ammodernamento laboratori di cucina per classi del biennio – LABORATORIO INDIRIZZO CUCINA, ai sensi dell’art. 50, comma 1, lettera b) del D.lgs. 36/2023, mediante Trattativa Diretta sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), per la realizzazione

del progetto “#Buonarroti4.0”.
La fornitura dovrà essere realizzata secondo le modalità e le specifiche definite nel presente disciplinare. I termini entro i quali poter inoltrare richieste di chiarimento sono indicati nel riepilogo della Trattativa Diretta a sistema. Le risposte alle richieste di chiarimento verranno

inviate prima della scadenza dei predetti termini per via telematica attraverso la funzione dedicata nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA).
La documentazione relativa all’offerta, i documenti richiesti per la partecipazione sono allegati. L’offerta dovrà pervenire entro e non oltre la “data e ora termine ultimo presentazione offerte” specificati nel riepilogo della Trattativa Diretta.

La stazione appaltante valuterà l’offerta pervenuta tenendo conto dell’offerta tecnica ed economica e della corrispondenza al fabbisogno dell’Istituto delle caratteristiche tecniche dei prodotti, che devono essere qualitativamente soddisfacenti, e del servizio di garanzia dei prodotti medesimi.

La trattativa è utilizzata anche ai fini di indagine esplorativa di mercato e non obbliga la stazione appaltante alla stipula successiva, stipula che avverrà a insindacabile giudizio della stazione appaltante.

2. Oggetto

Il presente disciplinare ha per oggetto:
– la fornitura di MONITOR/WEBCAM + ACCESSORI + 20 bilance digitali

professionali per ammodernamento laboratori di cucina per classi del biennio – LABORATORIO INDIRIZZO CUCINA, le attrezzature dovranno essere nuove di fabbrica come descritte nel capitolato tecnico;

– l’imballaggio, il trasporto, l’installazione ed il collaudo dei prodotti;

– i servizi comprensivi della manutenzione per un periodo minimo di 12 mesi.
La fornitura di tutte le attrezzature richieste dovrà essere realizzata secondo le modalità e le specifiche definite nel presente disciplinare, con la formula “Chiavi in mano”, tassativamente nei tempi richiesti.

3. Tempi della fornitura

La fornitura dovrà essere COMPLETATA TASSATIVAMENTE entro 120 giorni dalla firma del contratto.

4. Importo a base d’asta

L’importo a base d’asta per la fornitura di cui alla presente lettera di invito è di € 2463 (IVA esclusa) (duemilaquattrocentosessantatre/) IVA esclusa, comprensivo di oneri per la sicurezza. Non sono ammesse offerte parziali o in aumento rispetto alla base d’asta.

5. Adempimenti relativi alla presentazione delle offerte e della documentazione richiesta per l’ammissione alla procedura

L’Offerta, completa di tutta la Documentazione Amministrativa richiesta, dovrà essere trasmessa a questa Stazione Appaltante entro e non oltre la “data e ora termine ultimo presentazione offerte” specificati nella Trattativa Diretta.
Farà fede esclusivamente quanto desumibile dalla Piattaforma MEPA.

L’ offerta dovrà contenere quanto di seguito dettagliatamente indicato:

Documentazione Amministrativa-Tecnica- Economica da presentare pena esclusione:

All. A AUTODICHIARAZIONE ART 94 E SUCCESSIVI
All. B_DICHIARAZIONE TRACCIABILITA FLUSSI FINANZIARI All. C_DICHIARAZIONE TITOLARE EFFETTIVO

All. D DICHIARAZIONE CAM CRITERI AMBIENTALI MINIMI
All. E DICHIARAZIONE DI CONSAPEVOLEZZA CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA All. F DICHIARAZIONE DI RISPETTO NORMATIVA DISABILI
All. G DICHIARAZIONE DNSH DO NO SIGNIFICANT HARM
All. H SCHEDA ALLEGATO 3 DNSH DO NO SIGNIFICANT HARM
All. I DICHIARAZIONE DI IMPEGNO A COSTITUIRE GARANZIA DEFINITIVA
All. L DICHIARAZIONE ISCRIZIONE AL RAEE
All. M DICHIARAZIONE SITUAZIONE OCCUPAZIONALE
All. N E_DGUE
All. O CAPITOLATO TECNICO
All. P OFFERTA TECNICA
All. Q_Offerta economica

  • –  Tutti i prodotti offerti dovranno avere le caratteristiche tecniche corrispondenti a quanto richiesto nel capitolato tecnico;
  • –  Indicazione della marca ed il modello dei prodotti offerti (non sono ammessi prodotti assemblati);
  • –  Garanzia di 12 mesi su tutte le attrezzature offerte;
  • –  Assistenza tecnica presso l’Istituto da erogarsi nei normali orari d’ufficio;
  • –  Conformità delle attrezzature e degli eventuali arredi a quanto prescritto dal D.Lgs. n.

    81/2008 e dalle norme specificate in allegato tecnico.

    L’offerta vincolerà l’aggiudicatario per 180 giorni dal termine fissato per la presentazione delle offerte.

    In aggiunta alla Offerta economica generata dal sistema MePA, l’offerente dovrà produrre una Offerta economica dettagliata di cui all’allegato I, specificando chiaramente il prezzo offerto per l’espletamento della fornitura (IVA esclusa), con l’indicazione espressa della validità dell’offerta stessa, non inferiore a sei mesi, e con l’espresso impegno a mantenerla valida ed invariata fino alla data in cui la Stazione appaltante sarà addivenuta alla stipula del contratto.

    L’offerta economica dovrà indicare il prezzo di ogni singolo bene, opera e servizio concesso ed il totale complessivo, anche se trattasi di unico prodotto.

    Nel formulare l’offerta economica dovranno essere esplicitati, a pena esclusione, gli oneri per la sicurezza, anche se pari a zero.

    Tutta la documentazione dovrà essere firmata digitalmente dal legale rappresentante della ditta offerente.

6. Qualità dei materiali

Il materiale della fornitura dovrà essere conforme alle specifiche tecniche minime descritte nel capitolato. Non saranno accettati materiali, apparecchiature e accessori con caratteristiche tecniche diverse da quelle previste.
Eventuali riferimenti a dispositivi riconducibili a marchi o brevetti noti devono essere considerati unicamente a titolo di esempio e al solo fine di individuare le caratteristiche tecniche funzionali minime ed essenziali necessarie all’Istituto Scolastico.

L’Istituzione Scolastica potrà effettuare controlli e prove su campioni per stabilire l’idoneità e la conformità del materiale offerto e disporne la sostituzione o rinunciare all’acquisto nel caso in cui, a suo insindacabile giudizio, lo ritenesse non idoneo o non conforme a quando descritto nel capitolato.

Tutte le apparecchiature dovranno essere nuovi di fabbrica, presenti nei listini ufficiali delle case madri al momento dell’offerta e possedere le seguenti certificazioni:

– Certificazione ISO 9000/9001 del produttore rilasciata da enti accreditati;
– Certificazioni richieste dalla normativa europea per la sicurezza elettrica;
– Certificazione EN 60950 e EN55022 con marcatura CE apposta sull’apparecchiatura o sul

materiale;
-Certificazioni DNSH (art. 17 del Regolamento (UE) 2020/852),come disposto dalla

circolare del MEF-RGS n. 33 del 13 ottobre 2022 e l’allegata Guida operativa per il rispetto del principio DNSH, con relative schede di autovalutazione dell’obiettivo di mitigazione dei cambiamenti climatici per ciascun investimento e check list.

E’ ammessa l’apposizione del marchio CE sui documenti allegati al prodotto solo qualora ne sia impossibile l’apposizione diretta sul componente.
L’Istituto si riserva la facoltà di richiedere la prova tecnica di parte/tutti i materiali oggetto dell’offerta e di procedere alla verifica di quanto dichiarato nella documentazione di offerta tecnica in merito alle caratteristiche delle apparecchiature.

7. Condizioni contrattuali

L’affidatario della fornitura si obbliga a garantire l’esecuzione del contratto in stretto rapporto con l’Istituto Scolastico, secondo la tempistica stabilita.
L’affidatario si impegna, altresì, ad osservare ogni ulteriore termine e modalità inerenti la regolamentazione degli obblighi tra le parti per l’adempimento della prestazione, nonché gli obblighi derivanti dall’applicazione della normativa vigente.

In ogni caso la fornitura completa di montaggio e il collaudo da parte del fornitore dovranno avvenire improrogabilmente entro il 30/11/2023 secondo le tempistiche stabilite dall’Autorità di Gestione.

8. Manutenzione, assistenza e formazione

Dovrà essere fornita garanzia on site, inclusiva di assistenza e manutenzione con decorrenza dalla data di collaudo positivo della fornitura e con intervento in loco della durata di 12 mesi.
Il fornitore dovrà inoltre garantire la necessaria assistenza tecnica e la formazione del personale docente relativamente alla gestione delle attrezzature e all’installazione di eventuali software di aggiornamento.

9. Valutazione dei Rischi (DUVRI) e determinazione dei costi della sicurezza – L.

n. 123/2007, art. 26 del D.Lgs. 81/08 e art. 86, commi 3-bis e 3-ter, del D.Lgs n.

163/2006.

La normativa in materia di sicurezza, come modificata dalla legge n. 123/2007, prevede l’obbligo per la stazione appaltante di promuovere la cooperazione ed il coordinamento tra committente e Fornitore e/o Appaltatore attraverso l’elaborazione di un “documento unico di valutazione dei rischi” (DUVRI), che indichi le misure adottate per l’eliminazione delle c.d. “interferenze”.

Si parla di “interferenza” nella circostanza in cui si verifichi un “contatto rischioso” tra il personale del committente e quello del Fornitore o tra il personale di imprese diverse che operano nella stessa sede aziendale con contratti differenti.

In linea di principio, occorre mettere in relazione i rischi presenti nei luoghi in cui verrà espletato il servizio o la fornitura con i rischi derivanti dall’esecuzione del contratto.
Nel caso specifico, si indicano, in via preliminare, come potenziali “interferenze”, le attività di seguito elencate:

  • ▪  servizio di trasporto e consegna: consegna delle apparecchiature presso le singole sedi dell’Istituzione Scolastica;
  • ▪  servizio di montaggio e cablaggio: montaggio inerente a tutte le azioni di messa in opera da parte dei tecnici degli oggetti forniti;
  • ▪  Collaudo;
  • ▪  servizio di asporto imballaggi: il trasporto all’esterno del luogo di montaggio di

    eventuali rifiuti e/o imballaggi non più indispensabili;

  • ▪  Potrebbero verificarsi, inoltre, rischi derivanti da esecuzione del servizio oggetto di

    appalto durante l’orario di lavoro del personale della Scuola e degli Studenti;

  • ▪  compresenza di lavoratori di altre ditte che eseguono lavorazioni per conto della stessa

    Scuola o per altri committenti;

  • ▪  movimento/transito di mezzi;
  • ▪  probabili interruzioni di fornitura di energia elettrica;
  • ▪  utilizzo di attrezzature/macchinari di proprietà della Scuola;
  • ▪  rischio di scivolamenti (pavimenti, scale, piani inclinati, rampe, ecc);
  • ▪  possibile utilizzo dei servizi igienici della Scuola;

    10. Ipotesi di cessione. Subappalto

    Il contratto non può essere ceduto, a pena di nullità, salvo quanto previsto dall’art. 119 del D. Lgs. 36/2023. Il subappalto non è ammesso.
    La fornitura oggetto dell’offerta dovrà essere svolta dall’aggiudicatario con i propri mezzi tecnici, mediante la propria organizzazione, nonché a proprio rischio.

    11. Pagamenti

    Il pagamento seguirà i flussi di accreditamento dei fondi da parte del MIM, e sarà effettuato entro 30 giorni dalla data di effettivo accreditamento dei fondi.
    La fattura elettronica, emessa solo dopo il collaudo con esito positivo, sarà intestata a:

    Denominazione Ente: IPSSEOA “M. Buonarroti” Codice Univoco ufficio: UFQC1Q (fattura Elettronica)

Cod. fiscale

92070770604

Pertanto, con la partecipazione alla gara, l’offerente accetta incondizionatamente che il pagamento avverrà in proporzione agli accrediti dei fondi MIM e, in caso di ritardi non

attribuibile alla stazione appaltante, non saranno riconosciuti né interessi legali né altri oneri aggiuntivi a quelli previsti da contratto.

12. Penali e risarcimento danni

In caso di ritardato o parziale adempimento del contratto, l’Istituto Scolastico, in relazione alla gravità dell’inadempimento, potrà irrogare una penale fino a un massimo del 10% dell’importo contrattuale (IVA esclusa).
E’ fatto salvo il risarcimento di ogni maggior danno subito dall’Istituto Scolastico.

13. Risoluzione e recesso

In caso di ritardato o parziale adempimento del contratto, l’Istituto Scolastico potrà intimare all’affidatario, a mezzo pec, di adempiere a quanto necessario per il rispetto delle specifiche norme contrattuali, entro il termine perentorio di 10 giorni.
L’ipotesi del protrarsi del ritardato o parziale adempimento del contratto costituisce condizione risolutiva espressa, ai sensi dell’art. 1456 cc, senza che l’inadempiente abbia nulla a pretendere e fatta salva l’esecuzione in danno.

E’ fatto salvo, altresì, il risarcimento di ogni maggior danno subito dall’Istituto Scolastico.

14. Riservatezza delle informazioni

Ai sensi e per gli effetti degli art 13/14 del Regolamento UE 2016/679, i dati, gli elementi e ogni altra informazione acquisita in sede di procedura saranno utilizzati dall’Istituto esclusivamente ai fini dello svolgimento dell’attività istituzionale dell’amministrazione, garantendo l’assoluta riservatezza, anche in sede di tratta- mento dati, con sistemi automatici e manuali

Con l’invio dell’offerta il/i concorrente/i esprime/ono il loro consenso al predetto trattamento.

15. Proprietà dei prodotti e servizi forniti

Tutte gli elaborati prodotti durante l’esecuzione delle ricerche saranno di proprietà esclusiva dell’Istituto Scolastico; l’aggiudicatario potrà utilizzare, in tutto o in parte tali prodotti, previa espressa autorizzazione da parte dell’Istituto Scolastico.

16. Obblighi dell’affidatario

L’affidatario assume i seguenti obblighi:

  • ●  di tracciabilità dei flussi finanziari previsti dalla L. 13 agosto 2010, n. 136 e dal D.L.

    12 novembre 2010, n. 187;

  • ●  di riportare, in relazione a ciascuna transazione effettuata con riferimento al contratto

    stipulato, i seguenti dati : Titolo del Progetto: “#Buonarroti4.0” Progetto

    M4C1I3.2-2022-962-P-21078 “ ” Codice C.U.P H14D22004840006 SMART CIG:

    Z3F3CA29DF

  • ●  di Dichiarazione, ai sensi dell’art. 47 del D.L. 77/2021, relativa alla situazione

    occupazionale della propria ditta;

  • ●  di Dichiarazione per individuazione del “titolare effettivo” o dei “titolari effettivi” dei

    soggetti affidatari di lavori, forniture e servizi, secondo quanto previsto dalla Circolare MEF – RGS n. 30 dell’11 agosto 2022.

    17. Definizione delle controversie

    Contro i provvedimenti che il concorrente ritenga lesivi dei propri interessi è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (T.A.R.) entro 30 giorni.
    Eventuali controversie che dovessero insorgere durante lo svolgimento del servizio tra il prestatore

e l’Istituto Scolastico, saranno demandate al giudice ordinario. Il foro competente è quello di Frosinone.

18. Rinvio

Per quanto non espressamente contemplato nella presente lettera di invito, si fa espresso rinvio a quanto previsto dalla vigente legislazione comunitaria e nazionale in materia di affidamento di contratti pubblici, con particolare riferimento al D. Lgs. N. 36/2023.

19. Responsabile del procedimento

La stazione appaltante ha individuato, quale Responsabile Unico del Progetto ai sensi dell’art. 15 del D.Lgs. 36/2023, il Dirigente Scolastico Prof. Francesco Cozzolino.
Lo stesso potrà essere contattato per eventuali chiarimenti tramite la specifica funzione di messaggistica della Piattaforma MePA.

Fanno parte integrante del presente disciplinare:

All. A AUTODICHIARAZIONE ART 94 E SUCCESSIVI
All. B_DICHIARAZIONE TRACCIABILITA FLUSSI FINANZIARI
All. C_DICHIARAZIONE TITOLARE EFFETTIVO
All. D DICHIARAZIONE CAM CRITERI AMBIENTALI MINIMI
All. E DICHIARAZIONE DI CONSAPEVOLEZZA CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA All. F DICHIARAZIONE DI RISPETTO NORMATIVA DISABILI
All. G DICHIARAZIONE DNSH DO NO SIGNIFICANT HARM
All. H SCHEDA ALLEGATO 3 DNSH DO NO SIGNIFICANT HARM
All. I DICHIARAZIONE DI IMPEGNO A COSTITUIRE GARANZIA DEFINITIVA
All. L DICHIARAZIONE ISCRIZIONE AL RAEE
All. M DICHIARAZIONE SITUAZIONE OCCUPAZIONALE
All. N E_DGUE
All. O CAPITOLATO TECNICO
All. P OFFERTA TECNICA
All. Q_Offerta economica